Share this on Facebook, Twitter, ...

Correre non solo è sano e naturale, ma è anche un tipo di attività fisica facilmente accessibile. Richiede in pratica solo un paio di scarpe adatte… e qui nascono i problemi. Quali sono le scarpe da corsa più adatte alle mie esigenze? Quali le scarpe da corsa migliori per il mio particolare fisico, e la mia forma atletica? Cerchiamo di dare delle risposte.

Terreno e superficie di corsa

Pensa al terreno su cui corri più spesso. Se stai cercando di battere un tuo record personale su un percorso liscio e privo di ostacoli, allora un paio di scarpe da strada leggere fa per te. Se stai affrontando sentieri accidentati, ti consigliamo una scarpa più robusta e protettiva. Se poi corri su un mix di superfici, dovrai decidere se vuoi un paio di scarpe ibride per gestirle tutte, o un paio dedicato da indossare per la corsa su strada e le gare, e un altro paio per le tue giornate fuoristrada.

Le scarpe da corsa su strada sono progettate per attutire e assorbire l’impatto di passi cadenzati su percorsi asfaltati o compatti, o sulla superficie solida di un tapis roulant. Le tomaie sono realizzate per essere leggere e traspiranti, piuttosto che resistenti all’abrasione. Sono abbastanza flessibili per consentire al tuo piede di piegarsi sull’avampiede e muoversi in modo naturale, dall’impatto fino alla fase di spinta. Le suole sono progettate per superfici dure e sono più lisce, con alette meno profonde rispetto alle scarpe da trail. Le suole bilanciano la trazione, e le alette sono disposte per aiutarti a spingerti in avanti.

Le trail runner hanno suole robuste e tomaie più resistenti, progettate per resistere all’abrasione di rocce, rametti e sottobosco. Alcune hanno una sottile lastra protettiva tra l’intersuola e la suola, per proteggere i tuoi piedi dalle pietre affilate o dalle radici che possono ferirti. Le suole danno anche trazione su superfici morbide, e spesso hanno alette profonde che scavano, in modo da sostenere il tuo piede su colline ripide e angoli acuti. Le alette sono disposte per darti trazione quando corri in salita, e aiutarti a frenare quando corri di nuovo in discesa.

La maggior parte dei marchi offre versioni ibride di modelli popolari. Troverai anche scarpe da fitness ibride, progettate per mantenerti stabile su superfici lisce, e per supportare i movimenti laterali degli allenamenti: in genere queste scarpe sono adatte sia per la corsa su strada che per l’allenamento su tapis roulant.

Supporto e stabilità

La forma del tuo arco del piede – e il modo in cui appoggi i piedi camminando – sono buoni indicatori del tipo di supporto di cui hai bisogno. L’azione di ruotare naturalmente il piede un poco verso l’interno è chiamata pronazione. La maggior parte delle persone ha una pronazione naturale di lieve entità, ma se il piede si appoggia troppo internamente (si iperprona), allora potresti trarre vantaggio da una scarpa stabilizzante che ti aiuti a sostenere il passo. È meno comune, ma alcuni corridori hanno un passo che va verso l’esterno. Spesso questo viene definito sottopronazione. Una scarpa stabilizzante che bilancia il tuo passo e mantiene la parte inferiore del corpo ben allineata, sarà utile anche se sottoproni mentre corri.

Piede con andatura neutra
I corridori con andatura neutra hanno tipicamente archi dei piedi normali (né alti né piatti). Se l’usura delle scarpe è concentrata sulla pianta del piede e all’esterno del tallone, è segno che hai una pronazione neutra.

Piede ad arco alto
Le persone con archi alti possono avere la tendenza a sottopronare. Se le tue scarpe mostrano un’usura pesante sui bordi esterni, è possibile che tu abbia una pronazione verso l’esterno.

Piedi piatti
Le persone con i piedi piatti hanno la tendenza a iperpronare. Una forte usura sul bordo interno, sell’alluce e sul tallone interno può essere un segno di iperpronazione, con spinta all’fuori dell’alluce.

Andatura neutra e stabilità

I corridori con andatura neutra dovrebbero cercare una scarpa che assorba l’impatto, ma senza un’ammortizzazione eccessiva dell’intersuola, progettata per stabilizzare il passo. Anche alcuni iperpronatori lievi possono trovarsi bene con scarpe neutre, che offrono un po’ di ammortizzazione. Le scarpe cosiddette “minimaliste” si adattano a chi ha un’andatura neutra, poiché tendono ad essere complessivamente più leggere, con una piccola quantità di ammortizzazione e flessibilità, e poco o nessun supporto.

La selezione qui di seguito raccoglie in 10 modelli le migliori scarpe da corsa da uomo, con caratteristiche che dovrebbero adattarsi bene alla maggior parte delle tipologie di corridori.


Share this on Facebook, Twitter, ...
Available for Amazon Prime