Share this on Facebook, Twitter, ...

Il 4 ottobre 2021 milioni di utenti videro letteralmente sparire dai loro PC e smartphone i servizi di WhatsApp, Instagram e Facebook. Molti si rivolsero a Twitter per segnalare che non erano più in grado di accedere ai suddetti siti. Le agenzie di stampa Reuters e AFP confermarono che l’interruzione ebbe un impatto su decine di milioni di utenti.

Nel video qui di seguito viene spiegato cosa accadde: si trattò praticamente di un “suicidio” da parte dei server di Facebook, che in pratica si auto-isolarono dal resto della rete Internet, a causa di un errore di configurazione.

Dopo circa sei ore il problema venne risolto: si stima che questo disservizio costò a Zuckerberg circa 6 miliardi dollari per via del conseguente calo dei titoli Facebook a Wall Street, facendolo scivolare tra l’altro al quinto posto nella classifica degli uomini più ricchi del pianeta, alle spalle di Bill Gates. Fu una delle peggiori interruzioni di servizio del colosso dei social media.

Finora il disservizio più lungo nella storia di Facebook si è verificato il 13 marzo 2019, con ben 14 ore consecutive di stop: un record.


Share this on Facebook, Twitter, ...
Available for Amazon Prime